Riparte la stagione, oggi il via al campionato, il presidente della Polisportiva Monti Cimini da il “la” alle danze.

Poche ore al fischio d’inizio del campionato. Presidente Pecci, cosa si aspetta da questa stagione?
«Mi aspetto una stagione dura, nel corso della quale ci sarà molto da lottare, ma con la consapevolezza di avere un gruppo giusto e pronto per affrontare questo campionato. Il direttore sportivo Andrea Scarpetta e l’allenatore Marco Scorsini hanno messo in piedi una squadra della quale tutta la società è molto soddisfatta».

Due anni fa l’esperienza in Eccellenza fu negativa. Si può immaginare che per raggiungere nuovi obiettivi può tornare utile anche quell’annata-no, che coincise con la retrocessione nel campionato di Promozione?
«Tutte le esperienze insegnano qualcosa, quella di due anni fa’ fu una stagione in cui tante cose andarono storte e nella quale si fecero tanti errori fin dalle battute iniziali. Oggi posso assicurare che è tutta un’altra storia».

Marco Scorsini alla guida della prima squadra. Cosa può dare in più a questa squadra uno degli allenatori più apprezzati, a queste latitudini?
«Scorsini è un grande, un’aziendalista, uno che fin da subito ha saputo conquistare la mia stima e quella di tutta la società, per i suoi modi professionali ed educati. Questa categoria la conosce molto bene, ha lavorato tanto con i ragazzi ad agosto, e sono sicuro che il campo, come la vita, pagheranno questo atteggiamento».

Tre anni da presidente: c’è mai stato un momento in cui ha detto “ma chi me lo ha fatto fare?”
«Certo che sì, fare il presidente di questa società non è un gioco, è un grande impegno di tempo, di responsabilità ed economico, chi vive questo mondo può capire bene. Ma quest’anno grazie a un ambiente in parte rinnovato ho trovato nuove energie per affrontare la stagione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Modulo anti-spam inserisci il risultato dell'addizione per pubblicare il tuo commento *