Una vittoria scacciacrisi. L’emozionante e palpitante 3-4 ottenuto dalla Polisportiva Monti Cimini sul campo dell’Aranova ha riportato ai tre punti la formazione di Marco Scorsini che raccoglie i frutti meritati dopo un periodo nero.
In tribuna i dirigenti cimini hanno vissuto emozioni da batticuore. Si sono divertiti ed alla fine anche il risultato ha premiato i gialloneri dopo quel calcio di rigore molto discutibile che aveva consentito all’Aranova di ritrovare il pari per la seconda volta.
Uno dei due numeri uno della Pmc, Gianni Patrizi, commenta così questi tre punti che fanno morale e classifica: “Nel primo tempo con l’Ottavia e nella ripresa col Tivoli c’erano state della avvisaglie che la Pmc sarebbe tornata ad essere quella che avevamo apprezzato nella prima parte di stagione. I segnali di risveglio li avevamo visti anche in allenamento. La partita di ieri la ritengo eccezionale. Al di là della bandiera per il quale uno tiene è sicuramente valsa il prezzo del biglietto. E’stato un match entusiasmante, ricco di gol ma senza un attimo di respiro tra due squadre con ottimi valori. La squadra dell’Aranova la conoscevamo benissimo perché c’erano molti ex”.
Vittoria che riporta la Polisportiva Monti Cimini a più sei dalla zona play out ed a cinque punti dal quarto posto. Su che tipo di campionato dovrà fare la banda Scorsini da qui a maggio saranno determinanti le prossime tre partite come sostiene anche Gianni Patrizi: “L’importanza del successo di ieri è notevole. La definirei una vittoria salutare. Questo girone ce lo sta dimostrando, non si può stare mai rilassati, anche l’ultima della classe è in grado di battere chiunque, anche le prime. Dal punto di vista del morale ci fa riacquistare quell’autostima persa un pochino con quelle cinque sconfitte. Speriamo di esserci messi alle spalle un periodo nero fatto di qualche assenza, di stanchezza e soprattutto di motivazioni. Ora ci aspetta un bel trend di scontri diretti. A fine febbraio tireremo una riga su quale tipo di finale di campionato ci aspetta. Se dovremo lottare per la salvezza oppure provare a toglierci qualche soddisfazione e guadagnare un buon piazzamento”.
Ufficio Stampa Pmc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Modulo anti-spam inserisci il risultato dell'addizione per pubblicare il tuo commento *