Parte da lontano l’idea del settore giovanile della Polisportiva Monti Cimini, in tempi non sospetti i presidenti Francesco Pecci e Gianni Patrizi avevano intuito che per far funzionare una scuola calcio e un’agonistica giovanile bisognava lasciare da parte il campanilismo e unire le forze dei piccoli comuni, soprattutto per il bene dei ragazzi e per la loro crescita sportiva e umana. Idee chiare con la consapevolezza di dover puntare su dirigenti e tecnici qualificati.

C’era e c’è da investire, ma questo lo sapevano i due padri fondatori del sodalizio, anche per esempio attraverso mezzi di trasporto specifici messi a disposizione dei ragazzi; una storta di… “calciobus” che li raccoglie nei comuni permettendo loro di raggiungere i campi senza scomodare le famiglie. E ancora, la scelta di personale specializzato per la cura dei manti erbosi, campi in erba che sembrano tavoli da biliardo.

La Scuola Calcio Elite non è solo una stemma da esibire, ma un percorso di crescita alle famiglie, un’offerta formativa corretta, puntuale e professionale,. Non un “fai da te”, ma un programma tecnico e preciso da seguire. Un club in continua crescita, con squadre presenti nel campionato juniores under 19 conquistato e mantenuto e, sempre nel regionale, con gli allievi under 17. La crescita qualitativa delle giovanili è una sorta di fiore all’occhiello confermato dai familiari dei ragazzi che fanno parte della Polisportiva Monti Cimini. Per la cronaca lo scorso anno sono stati 270 gli iscritti. Le sinergie sono state create con Lazio, Viterbese, Ternana e Rende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Modulo anti-spam inserisci il risultato dell'addizione per pubblicare il tuo commento *