A Vignanello arriva l’Unipomezia. Dopo la fine della lunga serie positiva domenica scorsa contro il Villalba la Polisportiva Monti Cimini vuol riprendere il proprio cammino. Di fronte però una delle rose più attrezzate del campionato, ora dietro di due lunghezze dai viterbesi, ma dalle potenzialità ancora inespresse come sostiene anche il tecnico Marco Scorsini: “L’Unipomezia non ha bisogno di altre presentazioni, ha una delle rose attrezzate per vincere il campionato. Le lunghe serie positive, per la legge dei grandi numeri, sono fatte per essere interrotte purtroppo. Non serve digerire una sconfitta ma riprendersi dal punto di vista morale e della concentrazione”.
La Pmc affronterà l’Unipomezia in una situazione di emergenza assoluta. Il rientro dalla squalifica di Vincenzo Lupo insieme a quello di Consales è l’unica notizia positiva per il tecnico dei cimini veramente preoccupato in vista del match: “Mi trovo in una situazione veramente difficile. Ad oggi per tutta la settimana Razzini, Manuel e Cristian Vittorini non si sono mai allenati. Gasperini è squalificato. Sapevamo insieme alla società che con una rosa un po’ corta eventuali infortuni ci avrebbero mandato in sofferenza. Siamo nelle sapienti mani dello staff del dott. Mario Natili che spesso è riuscito a fare miracoli. Speriamo che ce ne possa riconsegnare almeno uno dei tre. Di certo venderemo cara la pelle, la Pmc non si batte tanto facilmente”.
Direzione di gara affidata a Francesco Igliozzi di Roma 2. Fischio d’inizio ore 11.00.
Ufficio Stampa Pmc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Modulo anti-spam inserisci il risultato dell'addizione per pubblicare il tuo commento *