Un pareggio amaro per la formazione di mister Sergi che, sul terreno amico di Vignanello, pareggia 1-1 con l’Astrea, seconda della classe.
Un Astrea che, per quanto non avesse più nulla da chiedere al campionato, ha tutt’altro che agevolato i nostri ragazzi mettendo in campo, a differenza di quanto evidentemente avvenuto sugli altri campi interessati alla lotta salvezza, un atteggiamento apparso se possibile addirittura fin troppo determinato.
Nonostante i tanti infortuni, purtroppo ormai una costante da mesi, a cui si sono aggiunte le squalifiche di Pisciavino e Squarcetti, scende comunque in campo una squadra compatta con tanta voglia di una vittoria che significherebbe salvezza diretta.
Partita equilibrata nei primi minuti con i nostri ragazzi che, man mano, cercano sempre di più di fare la partita, divorandosi in sequenza 2/3 occasioni nitide per sbloccare il risultato.
Il secondo tempo è a senso unico: almeno 4 le occasioni clamorose sbagliate dai nostri, una delle quali veramente incredibile.
E come capita in queste occasioni, dopo aver sprecato tanto arriva lo 0-1 ospite a seguito di una delle sporadiche ripartenze dell’Astrea.
La PMC non si arrende e prova in tutti i modi a pareggiare una partita che ha dominato e che vorrebbe dire ancora possibilità di salvezza diretta. Ed è proprio al 91’ che arriva il pareggio dei nostri ragazzi su calcio di rigore fischiato per una trattenuta su Silvestri. Dal dischetto si presenta Sergi che realizza e permette alla squadra locale di portare a casa un punto che, pur lasciando l’amaro in bocca, dà ancora speranza. Tutto è rimandato a sabato prossimo nella difficilissima trasferta di Ostia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Modulo anti-spam inserisci il risultato dell'addizione per pubblicare il tuo commento *