E’ un 2-2 che lascia un pizzico di amaro in bocca in casa Polisportiva Monti Cimini.
Due volte in vantaggio, l’Aranova è riuscita a recuperare lo svantaggio grazie a due colpi di testa che hanno colto impreparata la difesa giallonera, rischiando poi di espugnare il campo di Vignanello nel finale con due grandi occasioni.
Il direttore sportivo Andrea Scarpetta (nella foto col collega dell’Aranova Alessio Mursia) commenta così i novanta minuti della squadra di Scorsini: “E’ stato un primo tempo abbastanza equilibrato anche se l’Aranova ha spinto di più ma siamo stati bravi noi a trovare il vantaggio grazie ad una grande giocata di Giurato e Manuel Vittorini come al solito imprendibile in velocità. Siamo rientrati dagli spogliatoi ed abbiamo preso gol su palla inattiva, sulla quale sicuramente dobbiamo lavorare molto visto che anche il secondo pari dell’Aranova è stato molto simile. Si vede che questa squadra ha la forza di reazione come nel caso del 2-1 di Giurato ma nell’arco dei novanta minuti bisogna imparare a leggere situazioni e partite, essere meno impulsivi. Perché per la voglia di provare a vincerla a tutti i costi è stato preso il forte rischio di perderla nel finale nonostante la nostra superiorità numerica”.
Terzo risultato utile consecutivo in campionato. Per il ds Scarpetta il bicchiere è dunque mezzo pieno: “Al 35’ della ripresa ero amareggiato per non aver portato a casa la vittoria ma al fischio finale sono stato felice del punto perché l’Aranova, gran bella squadra, è andata due volte vicina al successo. Tre risultati utili sono importanti, bisogna proseguire su questa strada”.
Ufficio Stampa Pmc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Modulo anti-spam inserisci il risultato dell'addizione per pubblicare il tuo commento *