Tanto rammarico in casa Polisportiva Monti Cimini all’indomani della quinta sconfitta consecutiva contro un Tivoli che, a differenza della gara di andata terminata in parità, non ha lasciato grosse impressioni portando a casa l’intera posta in palio col minimo sforzo.
Dagli ambienti vignanellesi non trapela nessun disfattismo. Il buon secondo tempo dei cimini che hanno messo alle corde la prima della classe lascia ancora maggiori rimpianti nella disamina del direttore sportivo Andrea Scarpetta: “Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, attenta, aggressiva e senza concedere nulla al Tivoli. Purtroppo abbiamo pagato caro l’unico errore commesso. Poi è difficile scardinare una difesa come quella che vanta giocatori come Scardala e Fusaroli.
Ai ragazzi non posso dire nulla, hanno provato a recuperare il risultato in tutte le maniere”.
La Pmc ora vede il vantaggio sulla zona play out assottigliato ad appena tre punti ma il direttore sportivo Scarpetta è fiducioso che questa squadra ha la qualità per uscire fuori da questa situazione delicata: “Se andiamo a vedere il punteggio della Pmc oggi è in linea coi programmi. Purtroppo non sono stati bilanciati, abbiamo fatto i punti tutti nei primi tre mesi di stagione. A mio avviso questo gruppo ha in dote i valori per ottenere quei punti che possono metterci in sicurezza. Bisogna cercare di rimetterci in carreggiata immediatamente e fare i punti per allontanare il più possibile la zona play out a partire da domenica ad Aranova”.
Ufficio Stampa Pmc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Modulo anti-spam inserisci il risultato dell'addizione per pubblicare il tuo commento *